Senza categoria

Pioggia di fiori

 

DSCN4376.jpg

Qualche anno fa, ho fatto qualche esperimento con il feltro. Ho partecipato a qualche lezione e poi ho cominciato a creare.

Le possibilità sono infinite ma, alla fine, cucire mi piace di più e tutte le mie lane sono rimaste nell’armadio. Pochi giorni fa un’amica mi ha chiesto un consiglio su come recuperare una giacca che le piaceva tanto ma che si era bruciata con il fuoco di una candela.

Ho pensato subito che potevamo fare come i Giapponesi che, riparando, cercano di creare qualcosa di ancora più bello. Si chiama Kintsugi ed è una tecnica che, mentre ripara, valorizza la crepa senza volerla mimetizzare. Sembra che nasca dalla filosofia di trasformare in qualcosa di ancora più bello una frattura o un’imperfezione, aggiungendo valore. Ecco, è una bella metafora di vita e volevo metterla in pratica a cominciare da una giacca.

Ho realizzato dei “fogli” in feltro di vari colori, recuperando tutte le mie lane dall’armadio, e poi ho tagliato tanti fiori con una fustellatrice semi-professionale. Il risultato? La giacca è diventata ancora più bella!

 

 

Senza categoria

Chi sono

Dopo averci girato intorno a lungo, ho scelto di creare uno spazio di condivisione con questo blog. Un angolo creativo in cui raccontare delle storie.

Iniziamo da chi sono: sono una creativa, nel vero senso del termine ossia ho sempre amato creare e manipolare. Tagliare e cucire sono attività venute dopo, intorno ai quindici anni. Per dirla tutta, entrambe le mie nonne erano nell’ambiente: una delle due era un’abilissima sarta e l’altra una piccola imprenditrice che, con il marito, aveva messo su un’attività di tutto rispetto. Ero piccola ma ricordo questo mondo un po’ magico, fatto di stoffe, fili e colori. Non posso nascondere di esserne stata influenzata.

Nelle varie fasi della mia vita, mi sono dedicata ad attività creative diverse, alcune passeggere ed altre no. La musica mi accompagna dai miei sedici anni.

Ciascuno di noi ha una dote speciale; anche tu! Capirla e darle spazio rende la vita più piacevole. Non trovi?